SciELO - Scientific Electronic Library Online

 
vol.48 issue1Micro-CT examination of human bone: from biopsies towards the entire organPrimary empty sella and GH deficiency: prevalence and clinical implications author indexsubject indexarticles search
Home Page  

Annali dell'Istituto Superiore di Sanità

Print version ISSN 0021-2571

Abstract

MELEO, Deborah et al. Valutazione microtomografica dei vuoti presenti a livello dell’interfaccia di restauri odontoiatrici in composito. Ann. Ist. Super. Sanità [online]. 2012, vol.48, n.1, pp. 83-88. ISSN 0021-2571.  http://dx.doi.org/10.4415/ANN_12_01_14.

Allo stato attuale diverse tipologie di adesivi smalto-dentinali vengono correntemente utilizzate per la realizzazione di restauri odontoiatrici in composito, previa verifica della loro efficacia da parte della ricerca clinica. Valutazioni in vitro vengono spesso realizzate grazie all’utilizzo di metodiche di osservazione tradizionali, per esempio la microscopia a scansione elettronica (SEM), ma la tecnica microtomografica 3D a fascio conico, che è in grado di generare immagini 3D di un campione senza alcun tipo di trattamento dello stesso durante l’acquisizione delle informazioni, sta diventando una tecnologia sempre più richiesta per questo tipo di applicazione. L’impiego della microtomografia a raggi X ha consentito il superamento dei limiti relativi alla bidimensionalità del SEM, come l’osservazione random delle superfici di un campione, il taglio del campione (allo scopo di indagare all’interno dello stesso ma con il rischio di determinare alterazioni dell’oggetto in studio) e la ricopertura con polveri d’oro. In questo studio sperimentale sono state utilizzate delle corone dentarie umane, restaurate con lo stesso materiale composito ma utilizzando cinque diversi sistemi adesivi smalto-dentinali. Dopo circa 48 ore dall’esecuzione dell’otturazione, ciascun dente è stato sottoposto ad acquisizione microtomografica tramite strumentazione Skyscan 1072 e processato attraverso i software 3D reconstruction e micro-CT analyser. Le immagini microtomografiche 3D di tre sistemi adesivi hanno dimostrato la presenza di pochi spazi vuoti e di limitata estensione. La microtomografia a raggi X si propone come un valido strumento per visualizzare e misurare i vuoti generati a seguito della contrazione da polimerizzazione conseguente all’esecuzione di restauri dentali in composito.

Keywords : sistemi adesivi smalto-dentinali; restauri dentali; gaps dell’interfaccia; analisi microtomografica.

        · abstract in English     · text in English     · pdf in English